CANETTO

PRATO e Provincia: AVVELENAMENTI, l’emergenza c’è

E’ circa un mese che nella provincia di Prato le guardie zoofile o semplici cittadini hanno denunciato in molte zone verdi e non la presenza di pericolosissimi bocconi avvelenati. Purtroppo alcuni 4 zampe sono rimasti uccisi nonostante l’immediato intervento dei padroni, prova ulteriore della pericolosità e dell’efficacia delle esche utilizzate che sembrerebbero proprio non lasciare scampo.

Le zone segnalate a maggior rischio sono il quartiere di Chiesanuova, Galciana e alcune zone della Valbisenzio tra Vaiano e Vernio dove addirittura due persone sono state fermate, colte in flagranza di reato.

Denunce e massima attenzione a volte non bastano. Le passeggiate con i nostri amici a 4 zampe dovrebbero essere un momento di pace e tranquillità, pensare che un attimo di distrazione potrebbe risultare fatale è assurdo. Ci auguriamo quindi che la massima diffusione di questa allerta, unita a pene SEVERE per chi commette reati così atroci, possano servire a salvare più vite possibili!

Condividete amici!

cane

LE REGOLE D’ORO DA SEGUIRE SEMPRE NELL’ALIMENTAZIONE A 4 ZAMPE

Le scelte alimentari sono fondamentali per il benessere e la salute dei nostri animali: che siano cuccioli, adulti o amici della 3° età ogni animale domestico richiede un’alimentazione personalizzata. Semplici accorgimenti che ci aiuteranno e non poco! Gli errori alimentari infatti hanno effetti dannosi, ma spesso passano inosservati… quindi oltre a rivolgersi al nostro veterinario di fiducia per studiare insieme una dieta idonea alle esigenze del nostro 4 zampe, ci sono accorgimenti piuttosto semplici che possiamo prendere da soli con un po’ di attenzione. Quali? Per esempio come controllare le etichette di croccantini e e bustine per valutare i contenuti nutrizionali, i grassi e quindi valutare le giuste quantità.

- Considerare sempre il contenuto nutrizionale e la biodisponibilità ovvero la frazione alimentare realmente disponibile per la nutrizione.

- Gli effetti sulla funzionalità gastrointestinale sono una campana importante. Se il vostro animale ha malesseri intestinali può dipendere proprio dal cibo

- La densità calorica e gli effetti a lungo termine sul benessere animale: un alimento è eccessivamente calorico? Non fa per noi!

- Ricordatevi che l’appetibilità non fornisce alcuna indicazione sul valore nutritivo: se un cane gradisce molto un alimento non significa che questo sia salutare.

- Accertare sempre le componenti reali dell’alimento. Presenza eccessiva di additivi chimici? Meglio lasciar perdere!

m

#2019sempreAperto

Con l’inizio del nuovo anno Petheory, come successo durante tutto il periodo delle vacanze Natalizie, vuole ricordare ai privati e agli studi veterinari del territorio che la nostra attività rimarrà sempre aperta, garantendo sempre una totale reperibilità durante la settimana. Abbiamo sempre desiderato non trascurare alcun aspetto ritenessimo indispensabile nel nostro lavoro e professionalizzare la nostra comunicazione e operatività. Offrire un servizio dove la componente umana è così fondamentale significa infatti non poter mai prescindere dall’essere sempre presenti e disponibili.

immagine-blog

DIETA D’AUTUNNO

Come tutti i cambiamenti di stagione, anche quello autunnale implica alcuni accorgimenti nell’alimentazione dei nostri 4 zampe che potrebbero risentire degli sbalzi di temperatura o dell’eccessiva umidità. Ovviamente ogni nuovo regime alimentare deve essere calibrato tenendo conto dell’età, del peso e dello stato di salute del nostro cane o gatto, confrontandoci magari con il veterinario di fiducia, così da evitare disturbi intestinali o inappetenza.
Gli alimenti a cui non rinunciare mai? Quelli ricchi di vitamine e minerali come la A, B, C, E e lo Zinco, il Rame, il Selenio e soprattutto Omega 3 e 6. Una curiosità? Il miele! Aggiungere un cucchiaino di miele alla pappa migliorerà le difese immunitarie, fa bene alla memoria, al pelo e può alleviare i sintomi di allergia.

HU

LA CASA DOVE CI SI PRENDE CURA DELL’AMORE.

C’è una frase sui cani che è molto vera: per quanto sia enorme, lacerante e potente il dolore che lascia la perdita di un amico a 4 zampe, gli esseri umani hanno comunque la possibilità di avere nella propria vita altri cani o gatti con cui condividere la propria esistenza. Loro invece hanno solo noi. E quando siamo noi ad andarcene prima di loro?

A Bracciano, poche decine di chilometri a nord di Roma, Daniela Salvi, etologa, ha aperto un hospice per accogliere e accudire i cuccioloni più anziani che hanno subito il lutto più grave che può colpire un cane e adesso si trovano senza alcun rifugio fisico ed emotivo. La struttura si chiama “Baffi d’argento”, omonima dell’associazione fondata per sostenere l’attività della struttura. La fondatrice ha raccontato che questa dolce e importante iniziativa è nata dopo aver appreso la storia di un cane rimasto solo quando il padrone era rimasto ucciso in un incidente stradale. L’animale era finito nel canile di una regione del Sud, dove era triste e mogio, rifiutando cibo e cure, fino alla morte.

“Quando mi hanno chiamato era troppo tardi. Allora mi sono chiesta che fine fanno i cani che restano orfani della persona con cui hanno vissuto per lungo tempo e passano in un attimo dal divano di casa a un canile?” Questo il racconto di Daniela che attualmente ospita 3 cani all’interno della sua struttura piena di amore.

cane-

SOS AVVELENAMENTO

Nonostante l’estate sia una stagione in cui i nostri amici a 4 zampe siano più restii ad abbuffarsi, sono tanti i pericoli con cui possono venire a contatto. Che sia un sacchetto della spesa lasciato incustodito, un capanno degli attrezzi rimasto aperto o un detergente con il tappo non ben avvitato, i cani sono animali molto curiosi, dall’olfatto finissimo, golosissimi (in caso di dolciumi) e soprattutto da cuccioli non capiscono quando la loro salute è messa a repentaglio.

Qui una black list delle sostante tossiche che ogni anno provocano gravi conseguenze!

- Cioccolato
- Paracetamolo
- Sostanze alcaline
- Naftalina a palline
- Detersivi e ammorbidenti per i vestiti
- Collutorio
- Antigelo
- Sbiancanti per vestiti
- Semi o noccioli della frutta
- Piante ornamentali

L’avvelenamento da una di queste sostanze può non dare immediatamente effetti collaterali ma non per questo è meno pericoloso: in generale la prima avvisaglia comprende il vomito e un comportamento insolito del cane, ma anche inappetenza e diarrea. Fondamentale è la tempestività nel rivolgersi ad un veterinario! L’avvelenamento può danneggiare gravemente il fegato, i reni e sistema nervoso centrale, a volte in modo letale. Teniamo gli occhi aperti!

juj

ESTATE: PERICOLO ASFALTO!!

Nell’articolo di oggi del nostro blog vorremmo farvi conoscere nel dettaglio tutti i rischi che l’asfalto cela nei mesi estivi. L’ennesima conferma di quanto sia assolutamente pericoloso far uscire il vostro cane nelle ore centrali del giorno! Ma vediamo nel dettaglio!

L’asfalto di una strada esposta al sole, senza la presenza di vento e bassa umidità, ha una temperatura DOPPIA rispetto a quella percepita. Per esempio quando la temperatura fuori sfiora i 30 gradi, 57° sono quelli misurabili toccando la strada: pensare che un uovo esposto ad una fonte di calore di circa 55° può friggere in 5 minuti! La pelle umana si deteriora in 60 secondi a tali temperature: quanto pensate siano più resistenti i polpastrelli dei vostri cani?!?
Per i cani di piccola taglia e di bassa statura (pensate al bassotto, al corgi, al pischer) o a quelle brachicefale (carlino, boxer, bulldog) a situazione è ancor più grave poiché le radiazioni dell’asfalto sono praticamente immediate! Il cane a differenza dell’uomo, utilizza solo il sistema respiratorio per raffreddare il proprio corpo, non è in grado di produrre sudore, o ne produce solo in piccole quantità a livello dei polpastrelli: un’ ulteriore accento sulla pericolosità di uscire nelle ore più calde del giorno! Consigliati quindi orari dove il sole è meno forte e luoghi ricchi di erba e ombra!

JIPO

SOS ALTE TEMPERATURE

Abbiamo parlato in alcuni nostri articoli del blog Petheory di quelli che sono i rischi del caldo, degli sbalzi di temperatura (attenzione all’aria condizionata!), dandovi qualche consiglio per riconoscerne i sintomi e intervenire prontamente prima di correre dal veterinario!
In questo articolo vogliamo parlarvi di qualche buon alleato da portare sempre con noi, acquistabile nei negozi specializzati o in farmacia e essere utile oltre ai soliti fondamentali accorgimenti.

Tappetino Refrigerante
La soluzione ideale per donare un po’ di refrigerio al tuo cane in particolare nei periodi caldi. Ideale per un pisolino in pace e al fresco. Di solito sono prodotti realizzati in nylon impermeabile con cuciture termosaldate, un materiale facile da pulire e resistenti all’usura.
Il suo utilizzo, che sfrutta l’evaporazione dell’acqua, ti permette di abbassare la temperatura fino a 10 gradi in modo da consentire al tuo cane di mantenere una temperatura corporea costante senza alcun pericolo per la sua salute.

Cooling Vest
Ideale per dare sollievo al vostro cane nei giorni più caldi durante una passeggiata. Il suo tessuto innovativo permette di sottrarre calore al corpo del cane mediante l’evaporazione. E’ un vero e proprio gilet che avvolge il dorso del cane e l’area intorno al torace.

Come si usa:
- immergere il gilet in acqua fresca e strizzalo leggermente
- se lo utilizzi a lungo e si asciuga, ribagnalo con acqua fresca
- non esporre mai il cane al caldo con il gilet asciutto

Collare rinfrescante
Semplice, disponibile in varie versione e marche, è il collare perfetto per l’estate. Non è tossico ed è molto resistente, anche per i cani più vivaci.

Pasta Fissan e Sapone di marsiglia
Anallergica e lenitiva la pasta Fissan applicata sulle zone che si irritano più facilmente con il caldo (la temperatura dell’asfalto è un grandissimo pericolo) è un ottimo aiuto per dare sollievo alla cute ed evitare escoriazioni o ustioni superficiali.
Ciotola portatile
A forma di borraccia o di bottiglia con serbatoio, questo tipo di ciotola è molto pratico anche da portare in borsa vuoto e riempire comprando una bottiglietta fresca o ad una fontana.

Fresh Bowl
Ossia la ciotola refrigerante. Essa permette di mantenere l’acqua fresca fino a 8 ore. E’ sufficiente tenere la ciotola estraibile in freezer per 2 ore e riposizionarla e riempirla d’acqua. Il vostro 4 zampe apprezzerà.

canile

IL RIFUGIO DEI 4 ZAMPE

Per tutti coloro che fossero interessati a svolgere l’attività di volontari, fare donazioni o magari di accogliere nella propria famiglia un nuovo membro a 4 zampe, nel blog di Petheory vogliamo darvi qualche informazione utile relativa al Canile comunale di Prato che da molti anni opera sul territorio con grande impegno.

SEDE

Via Argine del Calice, 4/A
(Località Casale, accanto al depuratore)
59100 – Prato (PO)

TELEFONO
SOS animali: 345 3220066 (attivo 24 ore su 24 per gatti feriti e cani feriti o abbandonati)
Per adozioni: 3394706867 (Patrizia) ore 9.00 – 19.30
Per diventare volontari: 3475568834 (Monica)

ORARIO
Ore 9.00 – 13.00 e ore 15.00 – 18.30
Chiuso il lunedì, mercoledì, venerdì e domenica pomeriggio
Adozioni solo dalle ore 9.00 – 11.30 e martedì, giovedì e sabato ore 15.00 – 16.30

jhu copia

MI SONO PERSO!

Questa è una finestra che vogliamo lasciare aperta per tutti coloro che hanno smarrito il proprio amico a 4 zampe e che adesso sono alla disperata ricerca di sue notizie, avvistamenti o magari qualcuno che avendolo trovato ha messo qualche appello sul web o si è recato dalle autorità locali.
Sia il nostro BLOG che soprattutto la nostra pagina FACEBOOK, saranno a disposizione degli appelli di tutti coloro che si stanno trovando in questa difficile situazione e anche, naturalmente, di tutte quelle persone che si sono imbattute in un cagnolino o un gattino apparentemente abbandonato e vogliono diffondere le sue immagini per ritrovare al più presto la sua famiglia. Sfruttare al massimo le piattaforme del web, in collaborazione con le unità locali che si occupano della gestione di queste situazioni può essere davvero risolutivo per tantissimi casi.

Per quanto riguarda il Comune di Prato il pronto soccorso veterinario è un servizio da SOS Animali (telefono 345 3220066)
In caso di ritrovamento di un cane o di un gatto ferito su tutto il territorio della Provincia di Prato, gli operatori del S.O.S Animali provvederanno al recupero dell’animale e al suo immediato ricovero presso l’ambulatorio veterinario convenzionato.